Manovra 2018 e Enti locali

Gli enti locali e le Regioni non potranno aumentare i tributi e le addizionali. L’obiettivo del governo è quello di contenere, anche l’anno prossimo, il livello totale della pressione fiscale. In compenso, per il biennio 2018-2019 la legge di Bilancio prevede un incremento dei margini nel limite di 900 milioni annui per gli investimenti degli enti locali, superando in qualche modo il patto di Stabilità Interno.

Molto attesa da mesi la parola definitiva del Governo sul rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici. La Legge di Bilancio dovrebbe riservare circa 2 miliardi alla misura, che si andrebbero a sommare agli 1,2 miliardi già messi da parte dal 2016. Ai dipendenti della pubblica amministrazione centrale dovrebbero quindi finalmente essere concessi nuovi contratti con un aumento medio in busta paga di 85 euro. Anche su questo delicatissimo punto il dibattito sui dettagli è ancora in corso, ma il rinnovo dovrebbe coinvolgere le Regioni, gli enti locali e l’intero settore della sanità pubblica. Il Governo promette, peraltro, che l’aumento di stipendio non andrà a incidere sul bonus Renzi di 80 euro.

Stampa Email

Ti interessa?

News