M.I.T. - Circ. 06/09/2019 n. 27369 - Nuove procedure e processi digitali propedeutici all'entrata in vigore del Documento Unico del veicolo. Nuova pianificazione

Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti
DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI LA NAVIGAZIONE
GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE
Direzione Generale per la Motorizzazione

Automobile Club d'Italia
Unità Progettuale per l'Attuazione del Documento Unico per gli Automobilisti

Prot. n. 27369

06/09/2019

OGGETTO: Comunicazione n°4 - Nuove procedure e processi digitali propedeutici all'entrata in vigore del Documento Unico del veicolo. Nuova pianificazione.

 

Si fa seguito alle precedenti Comunicazioni n° 1 prot. n° 12884 del 19.04.2019, n° 2 prot. n °18696 del 10/06/2019 e n° 3 prot. n °22786 del 15/07/2019, per comunicare agli STA privati la nuova pianificazione delle attività e dei rilasci SW a seguito dell'esito della fase di prima sperimentazione delle nuove procedure.

Il presente Comunicato sarà pubblicato sul Portale dell'Automobilista del MIT, sul sito dell'Automobile Club d'Italia e sul Portale STA.

Cordiali saluti.

Il Direttore Generale per la Motorizzazione
Ing. Sergio Dondolini

Il Direttore Unità Progettuale per l'Attualizzazione
del Documento Unico per gli Automobilisti
Dr. Giorgio Brandi

 

COMUNICAZIONE N° 4

AGLI STUDI DI CONSULENZA AUTOMOBILISTICA E ALLE DELEGAZIONI AC

OGGETTO: Nuove procedure e processi digitali propedeutici all'entrata in vigore del Documento Unico del veicolo. Nuova pianificazione.

 

Si fa seguito alle precedenti Comunicazioni n° 1 prot. n° 12884 del 19.04.2019, n° 2 prot. n° 18696 del 10/06/2019 e n° 3 prot. n°22786 del 15/07/2019, per comunicare la nuova pianificazione delle attività e dei rilasci SW a seguito dell'esito della fase di prima sperimentazione delle nuove procedure.

Come noto, la pianificazione del trimestre luglio-settembre prevedeva la graduale implementazione e il rilascio in esercizio dei processi e delle procedure digitali ex D.Lgs. n. 98/2017, al fine di consentirne l'utilizzo facoltativo agli STA, con l'obiettivo di giungere al 1° ottobre p.v. ad un consolidamento degli applicativi tale da poter ritenere percorribile "l'obbligatorietà" dell'utilizzo degli stessi. La sperimentazione sin qui condotta nonché le esigenze manifestate dalle SW Houses hanno tuttavia suggerito una rimodulazione della pianificazione delle attività improntata ad una maggiore gradualità, così come condiviso anche con le Associazioni di categoria maggiormente rappresentative delle imprese di consulenza automobilistica nel corso della riunione tenutasi il 3 settembre u.s..

Nel dettaglio:
• dal 9 settembre p.v. saranno automaticamente abilitati all'uso (facoltativo) delle nuove procedure SW tutti gli STA aventi sede nelle 6 Province "pilota" (Terni, Viterbo, Teramo, Milano, Roma, Torino) a condizione che abbiano già la disponibilità della FDR (Firma Digitale Remota).
Tali STA potranno inizialmente effettuare, mediante i nuovi applicativi, solo i codici pratica del 1 ° gruppo, di cui alla citata Comunicazione n° 3;
• dal 23 settembre p.v. saranno automaticamente abilitati all'uso (facoltativo) delle nuove procedure SW tutti gli STA aventi sede nelle restanti Province, sempre a condizione che abbiano la disponibilità della FDR.
Dalla medesima data sarà possibile predisporre l'Istanza Unificata in modalità nativa digitale (attualmente in sostituzione del solo modello DT 2119) e saranno resi disponibili ulteriori codici pratica, in aggiunta a quelli del gruppo 1 (per l'elenco completo vedasi l'ALL. A).

Anche per i nuovi codici pratica sono escluse le seguenti casistiche:
- pratiche consecutive;
- atti cumulativi;
- veicoli con uso speciale/specifico, qualora debbano essere inserite le cd. "righe descrittive" sulla Carta di Circolazione.

Si rileva che, con il rilascio del SW in argomento, alla radiazione per demolizione si aggiungono le radiazioni per definitiva esportazione all'estero.
A tale proposito, si evidenzia che in caso di radiazione (per demolizione o per esportazione), la carta di circolazione va scansionata dopo aver effettuato il taglio dell'angolo superiore destro. Per tutti i codici pratica rilasciati, sia gli Uffici periferici PRA sia quelli Motorizzazione potranno ricevere i fascicoli digitali di rispettiva competenza.
• dal 14 ottobre p.v. tutte le operazioni rientranti nei codici pratica di cui al citato ALL. A potranno essere gestite esclusivamente mediante le nuove procedure.
Si evidenzia, peraltro, che tale "obbligatorietà" riguarda solo i codici pratica rientranti nel tradizionale ambito di operatività STA (evidenziati nel citato ALL. A con sfondo di colore verde e ultima colonna valorizzata a "Si").
In ogni caso, si consiglia, nell'interesse generale, l'utilizzo delle nuove procedure anche per i restanti codici pratica rilasciati in esercizio, allo scopo sia di testare i nuovi applicativi SW sia per iniziare a improntare, anche per tali codici, i processi organizzativi interni allo STA nell'ottica digitale.
In tale fase si reputa comunque possibile che possano verificarsi casi, al di fuori delle citate casistiche di esclusione, per i quali non sia in effetti non si possa portare a termine con successo la presentazione della pratica con le nuove procedure. In tale evenienza, lo STA potrà gestire la pratica con le procedure tradizionali.

NB:
Si rammenta che l'acquisto dei Tablet e la disponibilità della FDR costituiscono gli strumenti indispensabili per accedere alle nuove procedure SW.

Si coglie infine l'occasione per confermare che le richieste di assistenza tecnica da parte degli STA aderenti a "Poli informatici" continueranno ad essere effettuate secondo le attuali modalità che, come noto, prevedono che l'assistenza cd. di primo livello sia svolta dal singolo "Polo".

Nel ringraziare per la collaborazione, si inviano cordiali saluti.

 

Tags: documento unico

Stampa Email