Min. Interno - Circ. 12/04/2019 n. 3346 - Veicoli per manutenzione rete stradale - tempi guida/riposo - documentazione a bordo

MINISTERO DELL'INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria,
delle Comunicazioni e per i reparti Speciali della Polizia di Stato
Servizio Polizia Stradale

Prot. n. 300/A/3346/19/111/20/3

Roma, 12 aprile 2019

Oggetto: Veicoli impiegati nell'ambito della manutenzione e controllo della rete stradale di cui all'art. 13, paragrafo 1, lett. h) Regolamento (CE) n. 561/2006. Rispetto dei tempi di guida e di riposo nel settore dei trasporti stradali e obbligo di dotazione e uso dell'apparecchio di controllo di cui al Regolamento (CEE) n. 3821/85. Documentazione da tenere a bordo.

 

È stata posta all'attenzione di questo Servizio la questione riguardante i controlli operati dagli organi di polizia stradale nei confronti dei veicoli adibiti all'attività in oggetto indicata, con particolare riferimento alla documentazione che gli stessi devono tenere a bordo per dimostrare che il veicolo stesso sta svolgendo l'attività in argomento in virtù di un regolare contratto con l'ente gestore o concessionario della strada.

A tal proposito, si richiama l'attenzione sul contenuto della circolare congiunta di questa Direzione e del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti n. 300/A/5145/12/111/20/3 del 10 luglio 2012 con la quale erano state fornite specifiche indicazioni sulla natura della documentazione che i veicoli adibiti all'attività di manutenzione e controllo della rete stradale, devono tenere a bordo per essere esonerati dal montaggio e dall'uso dell'apparecchio di controllo di cui al Regolamento (CEE) n. 3821/85.

In particolare, si rammenta che le imprese che eseguono l'attività direttamente, devono recare a bordo una dichiarazione, redatta su carta intestata, datata e regolarmente firmata da un responsabile dell'ente gestore o concessionario della strada, in cui si dichiara, assumendone la responsabilità, che l'impresa che ha in disponibilità il veicolo svolge, in nome e per conto dello stesso, una delle attività di manutenzione in questione.

Le imprese che svolgono la medesima attività in virtù di un contratto di sub-appalto, oltre alla documentazione indicata al punto precedente, devono recare a bordo una dichiarazione datata e regolarmente firmata dal responsabile dell'impresa sub-appaltante, nella quale risulti il rapporto che lega quest'ultima con l'impresa che svolge l'attività.

In entrambi i casi non risulta necessario recare a bordo il contratto di appalto o di sub-appalto.

Per una migliore comprensione della questione posta, si allegano alla presente due format di dichiarazione che contengono gli elementi ritenuti sufficienti per dimostrare la titolarità allo svolgimento del servizio e il conseguente esonero dal montaggio e uso dell'apparecchio di controllo.

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO
Busacca

 

Tags: tempi di guida, tempi di riposo

Stampa Email

Documenti correlati

  1. News
  2. Approfondimenti
  3. Normativa
  4. Giurisprudenza
  5. Prassi
  6. Quesiti
  7. Articoli