Min. Interno - Circ. 02/01/2019 n. 300/A/18/19/113/11 - D.L. 143/2018 recante "Disposizioni urgenti in materia di autoservizi pubblici non di linea"

MINISTERO DELL'INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria,
delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato

Prot. n. 300/A/18/19/113/11

Roma, 2 gennaio 2019

OGGETTO: Decreto legge 29 dicembre 2018, n. 143 recante "Disposizioni urgenti in materia di autoservizi pubblici non di linea".

 

Sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 301 del 29.12.2018, è stato pubblicato il decreto legge 29 dicembre 2018, n. 143 recante "Disposizioni urgenti in materia di autoservizi pubblici non di linea" (all. 1) che adotta misure relative alla disciplina per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea, al fine di impedire pratiche di esercizio abusivo del servizio di taxi e del servizio di noleggio con conducente.

Il decreto ha inciso sulla legge 15 gennaio 1992, n. 21 - legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea- modificandone gli articoli 3 e 11, in materia di servizi di noleggio con conducente, segnatamente con riguardo alla sede operativa del vettore, alle prenotazioni di trasporto per la fruizione del servizio e alle modalità esecutive dello stesso.

Nel contempo, ha previsto che le sanzioni di cui all'articolo 11-bis della legge n. 21 del 1992, relative all'inosservanza degli articoli 3 ed 11, si applichino a decorrere dal novantesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore, disponendo anche, per il medesimo periodo, la sospensione delle sanzioni previste dall'articolo 85, commi 4 e 4-bis CdS, limitatamente ai soggetti titolari di autorizzazione per l'esercizio del servizio di noleggio con conducente.

Pertanto, ferme restando le ipotesi di esecuzione del servizio con veicoli non adibiti a tale uso che rimangono sanzionabili. non sarà possibile contestare, fino al 29 marzo 2019, le violazioni previste dagli articoli 3 e 11 della legge n. 21 del 1992 e dall'art. 85, commi 4 e 4-bis CdS.

Il decreto ha, inoltre, abrogato l'articolo 2, comma 3, del decreto-legge 25 marzo 2010, n. 40, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2010, n. 73 che demandava ad un Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico, l'emanazione di disposizioni attuative per l'esecuzione del servizio di noleggio con conducente, nonché l'articolo 7-bis del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33, che aveva sospeso l'efficacia dell'articolo 29, comma 1-quater, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n. 14.

Le Prefetture - Uffici Territoriali del Governo sono pregate di voler estendere il contenuto della presente ai Corpi o servizi di Polizia Municipale e Provinciale.

IL DIRETTORE CENTRALE
Sgalla

 

Tags: noleggio con conducente, taxi

Stampa Email