Nazionalizzazione veicoli comunitari: la mancanza di attestazione di avvenuta radiazione all'estero non costituisce motivo ostativo all'immatricolazione

Con circolare n. 4382 del 12 Febbraio 2019, il MIT ha comunicato che, in attesa della modifica del Decreto Dirigenziale (MIT e Agenzia delle Entrate) del 26 Marzo 2018 – Obblighi di comunicazione in materia di acquisto di autovetture di provenienza intracomunitaria – “l’assenza del dato e della relativa documentazione attestante l’avvenuta radiazione dai registri delle competenti Autorità estere non costituiscono ostativo né al censimento del veicolo né alla sua immatricolazione in Italia”.

Vedi Circolare 12/02/2019 n. 4382 del M.I.T.12/02/2019 n. 4382 del M.I.T. - Decreto dirigenziale 26 marzo 2018 recante "Obblighi di comunicazione in materia di acquisto di autovetture di provenienza intracomunitaria"

 

Tags: art.93 cds, nazionalizzazione veicoli, art.132 cds

Stampa Email

Documenti correlati

  1. News
  2. Approfondimenti
  3. Normativa
  4. Giurisprudenza
  5. Prassi
  6. Quesiti
  7. Articoli