Autobus: non più idonea la dotazione di estintori a polvere

Il Ministero dell'Interno e quello delle Infrastrutture e Trasporti, con una circolare congiunta, hanno previsto la graduale sostituzione sugli autobus in circolazione degli estintori a polvere con quelli a base d’acqua, compresi quelli a schiuma, o a neve carbonica secondo le seguenti indicazioni:

  • i veicoli nuovi, immatricolati per la prima volta a far data dal 16 aprile 2018, dovranno essere dotati in ogni caso di estintori a base d'acqua (compresi quelli a schiuma);
  • i veicoli immatricolati in precedenza, invece, dovranno essere dotati dei predetti dispositivi antincendio, sostituendo quelli a polvere eventualmente presenti, in occasione della prima scadenza della revisione del dispositivo che imponga la sostituzione dell'agente estinguente dell'estintore presente a bordo e, comunque, entro 3 anni dal 23/03/2018, data di emissione della suddetta circolare.

Con circolare nr. 6575 del 23 marzo 2018 è stato infatti precisato che l'eventuale impiego di un estintore a polvere all'interno di uno spazio molto ristretto in cui possono essere presenti molte persone, può produrre effetti di irritazione degli occhi e delle mucose, soprattutto su persone anziane o su bambini a causa della dispersione di polveri molto sottili.

Pertanto, tenuto conto della previsione d'impiego degli estintori nell'abitacolo del veicolo destinato al trasporto di persone, devono ritenersi non idonei gli estintori che utilizzino, quale agente estinguente, la polvere.

In tal senso si era già espresso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco con nota n. 15327 del 14/11/2017 dichiarando che, in caso di circolazione di veicoli adibiti al trasporto di persone quali pullman turistici e scuolabus non devono ritenersi idonei gli estintori che utilizzino, quale agente estinguente, la polvere.

 

Tags: autobus, scuolabus

Stampa Email