Forum :: Codice della strada
Benvenuto Ospite   
 Oggetto :Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 16-01-2012 19:32:48 
Basco77
Esperto
Iscritto: 26-06-2010 05:34:55
Post: 223
Localita'

Salve,  considerando che venivano  contestate , in periodi differenti,  le stesse violazioni al Cds a 2 mezzi appartenenti ad un unica società,  secondo voi, è possibile presentare un unico ricorso ? Si precisa che trattasi di nr. 3 contestazioni nel periodo di un mese.

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 16-01-2012 19:54:23 
andremor
Gran Maestro
Iscritto: 08-06-2009 16:24:57
Post: 999
Localita'

tre violazioni commesse in tre momenti distinti a mezzo di due veicoli diversi? Fossero state commesse a mezzo di un unico veicolo ancora ancora... per l'invocazione del cumulo giuridico. Anche se bisogna vedere se le tre violazioni sono tali da poter essere ipoteticamente riconducibili a tale istituto. Ma se si trattasse di tre verbali, ad esempio, per uso del cellulare accertati in tre giorni diversi non sarebbe nemmeno lontanamente invocabile l'istituto del cumulo. Inoltre non vi sarebbe alcuna "convenienza", dato che si potrebbe ottenere l'applicazione della sanzione più grave aumentata sino al triplo (e qui sono già tre)... Ma poi c'è pure il fatto che sono due veicoli diversi... Se devi consigliare il ricorrente, io gli farei presentare più ricorsi separati

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 16-01-2012 20:27:58 
Basco77
Esperto
Iscritto: 26-06-2010 05:34:55
Post: 223
Localita'
Sono tre contestazioni relative l apposizione di pubblicità sul veicolo privato. Ma il 198 CSD è applicabile anche alle contestazioni in giorni diversi?
IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 09:41:55 
DIABOLIK
Maestro
Iscritto: 08-07-2011 20:02:00
Post: 419
Localita'
L'art.198 prevede la facoltà di avvalersi di un "cumulo giuridico" tra più violazioni al c.d.s., sulla cui sussistenza è competente ad esprimersi il Giudice Amministrativo. Tale organo monocratico valuta ovviamente il lasso di tempo intercorso tra le violazioni oggetto del beneficio e, nel caso di specie da te rappresentato, più che un cumulo è ravvisabile una recidiva, peraltro messa in atto con veicoli diversi ed in giorni diversi. A mio avviso, il tuo ricorso non ha speranze alcune. Saluti.
IP già iscritto
Nullum Crimen Sine Poena, Nulla Poena Sine Lege
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 11:19:09 
Aldo
Araldo
Iscritto: 25-06-2009 07:34:58
Post: 1,751
Localita'
Stesso veicolo in 15 giorni 9 violazioni simili, il ricorso accolto dal GdP.
IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 14:42:29 
DIABOLIK
Maestro
Iscritto: 08-07-2011 20:02:00
Post: 419
Localita'
Caro Aldo, sarebbe utile ed opportuno citare gli estremi della sentenza che hai riportato e che avrebbe accolto tale ricorso, anche al fine di conoscere per quale motivo ha accolto il ricorso e, soprattutto, se la stessa è pertinente al caso di specie del post (cosa che dubito ma.....voglio togliermi questa curiosità).
IP già iscritto
Nullum Crimen Sine Poena, Nulla Poena Sine Lege
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 19:17:37 
Aldo
Araldo
Iscritto: 25-06-2009 07:34:58
Post: 1,751
Localita'

DIABOLIK - Sono in attesa della sentenza in originale che comunicherò nel Forum. Comunque il ricorso l'ho inserito in " Multa per eccesso in ZTL sensa riferimento all'ordinanza" - 03/01/12.

 

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 19:18:49 
Aldo
Araldo
Iscritto: 25-06-2009 07:34:58
Post: 1,751
Localita'

DIABOLIK - Sono in attesa della sentenza in originale che comunicherò nel Forum. Comunque il ricorso l'ho inserito in " Multa per eccesso in ZTL sensa riferimento all'ordinanza" - 03/01/12.

 

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 19:20:11 
Aldo
Araldo
Iscritto: 25-06-2009 07:34:58
Post: 1,751
Localita'

DIABOLIK - Sono in attesa della sentenza in originale che comunicherò nel Forum. Comunque il ricorso l'ho inserito in " Multa per eccesso in ZTL sensa riferimento all'ordinanza" - 03/01/12.

 

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 20:34:15 
Basco77
Esperto
Iscritto: 26-06-2010 05:34:55
Post: 223
Localita'
Quindi , essendo 3 contestazioni di eguale importo - 398,00 - il Gdp potrebbe stabilire una sanzione da 398,00 a 1.194,00 ... ?
IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 21:40:10 
DIABOLIK
Maestro
Iscritto: 08-07-2011 20:02:00
Post: 419
Localita'
Mio caro Aldo, perdonami ma....come sospettavo....sei un pò fuori strada. Il caso di specie da te prospettato non ha alcuna attinenza con l'art.198 che disciplina un concorso giuridico tra più violazioni, bensì si riferisce ad un caso in cui il ricorrente ha proprosto ricorso ad una serie di verbali di contestazione per accesso a zona ZTL, motivando l'impugnazione con la carenza di riferimenti chiari e specifici all'ordinanza che dispone l'area ad accesso limitato. E' ovvio che qualora siano ritenute fondate tali imprecise indicazioni, vengono annullati tutti i verbali in virtù dell'accoglimento del ricorso (del quale leggeremo la sentenza). Il caso di BASCO è invece un chiaro esempio di più violazioni legittimamente accertate in diversi giorni e commesse con veicoli diversi. Mi spieghi quale applicazione dell'art.198 ci trovi ???
IP già iscritto
Nullum Crimen Sine Poena, Nulla Poena Sine Lege
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 17-01-2012 21:46:48 
DIABOLIK
Maestro
Iscritto: 08-07-2011 20:02:00
Post: 419
Localita'
Inoltre il 198 non è un ricorso in senso stretto, bensì una procedura mediante la quale la parte chiede al Giudice Competente di applicare il "cumulo giuridico" e cioè di poter pagare la sanzione prevista per la violazione più grave, aumentata fino al massimo del triplo. Non è quindi uno strumento per richiedere l'annullamento di un verbale di contestazione. Tra l'altro, per il caso delle ZTL, tale beneficio e facoltà non è consentita, come secondo quanto disciplinato dal comma 2° del citato art.198, secondo il quale si soggiace alla sanzione prevista per ciascuna violazione commessa ed accertata.
IP già iscritto
Nullum Crimen Sine Poena, Nulla Poena Sine Lege
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 18-01-2012 12:12:44 
Aldo
Araldo
Iscritto: 25-06-2009 07:34:58
Post: 1,751
Localita'

SI. PENSO DI ESSERE FUORI STRADA FORSE UN PO' CONFUSO DA QUESTA CIRCOLARE CHE E' RIFERITA SI all'art. 198 ma c.1.

Circ. Min. interno 6 novembre 1997, n. M/2413 - Decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, Codice della strada, art. 198 - Quesito.

È stato chiesto di conoscere l'avviso di questo Ministero in merito alla delimitazione dei "parametri" alla stregua dei quali determinare il "quantum" della sanzione da applicare nelle ipotesi di concorso formale di illeciti amministrativi previsti dal Codice della strada (D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285.)

Il quesito intende riferirsi ai criteri di determinazione della "violazione più grave", la cui individuazione si rende necessaria, per quanto di interesse, allo scopo di valutare il "quantum" della sanzione risultante dalla applicazione del c.d. cumulo giuridico, operante anche in materia di sanzioni amministrative quando con una sola azione od omissione vengano violate una o più disposizioni di legge.

La questione può porsi sia quando sia presentato ricorso gerarchico avverso il verbale di contestazione dell'illecito e il Prefetto lo decida in senso sfavorevole all'interessato che quando l'interessato decida di non contestare la fondatezza dell'atto di accertamento e manifesti la volontà di accedere alla conciliazione amministrativa.

In proposito, si esprime l'avviso che nella materia in considerazione sia oltremodo utile recepire gli orientamenti esegetici maturati, nella giurisprudenza penale, in relazione alla analoga fattispecie del concorso formale di reati, disciplinato, quanto alla determinazione della sanzione edittale, dall'art. 81 cod. pen.

E poiché alla disciplina delle pene previste per il concorso formale di reati è assimilata dalla precitata norma quella della continuazione, è alla giurisprudenza formatasi a quest'ultimo riguardo che occorre fare riferimento per orientarsi ai fini che qui interessano.

Chiarite queste premesse, si rappresenta che secondo recente, autorevole giurisprudenza di legittimità, il criterio sul quale fondare la determinazione della "violazione più grave" gli effetti della continuazione è quello delle valutazioni astratte compiute dal legislatore.

In altri termini, occorre aver riguardo alla pena prevista dalla legge per ciascun reato, di tal che la violazione più grave va individuata in quella prevista dalla legge più severamente (si veda Cass. Pen. , Sez. U., 30 aprile 1992, n. 4901).

Conforme è Cass. Pen. , Sez. U., 25 gennaio 1994, n. 748, secondo la quale il criterio in discorso non è quello della comparazione degli indici di gravità concreta dei reati ex art. 133 c.p., bensì quello della più grave pena edittale prevista dal legislatore per ciascun reato da comparare.

Secondo diverso, ma minoritario orientamento agli effetti della disciplina dettata dall'art. 81 c.p. per violazione più grave si deve intendere quella che, in concreto, presenti maggiore gravità e sia quindi passibile della pena più grave, sicché nel concorso di violazioni punite con pene eterogenee deve ritenersi più grave la violazione punita con pena detentiva mentre, ove il giudice ritenga più grave in concreto una violazione punita meno severamente di altra concorrente, la sua valutazione non potrà valicare i limiti di applicazione dell'istituto della continuazione (si veda Cass. Pen. , Sez. VI, 24 agosto 1993, n. 8019).

Ma l'orientamento attualmente prevalente per la definizione del concetto normativo di "violazione più grave" è fondato su un particolare rigore interpretativo, in quanto attribuisce assoluta preminenza ai profili di stretta legalità nella determinazione della pena.

Ciò premesso, pare alla scrivente non opportuno discostarsi dall'indirizzo ermeneutico seguito dalla giurisprudenza penale di legittimità più accreditata.

D'altronde occorre sottolineare le obiettive difficoltà pratiche di applicazione del criterio suggerito dal secondo, minoritario orientamento nel procedimento amministrativo sanzionatorio, considerando che l'autorità chiamata a decidere sulla applicazione della sanzione amministrativa non possiede tutti gli strumenti, anche di assunzione dei mezzi di prova, utilizzabili dal giudice secondo le regole del rito penale, per effettuare una congrua valutazione della gravità "in concreto" degli illeciti sottoposti alla sua cognizione.

Le suesposte considerazioni inducono, conclusivamente, a ritenere necessario che la Prefettura si uniformi, all'atto di determinare i parametri per l'applicazione degli articoli 198, comma 1, del Codice della strada (D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285) e 8 della legge 24 novembre 1981, n. 689, al primo tra gli illustrati orientamenti della giurisprudenza.

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 19-01-2012 11:40:56 
Aldo
Araldo
Iscritto: 25-06-2009 07:34:58
Post: 1,751
Localita'

In precedenza il Giudice di Pace di Milano sezione civile VII con sentenza del 6 maggio 2005, ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’art. 198, comma 2, del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285, con riferimento all’art. 3 comma 1 della Costituzione.

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Unico ricorso, per 3 verbali al Codice della strada... 20-01-2012 02:50:41 
Basco77
Esperto
Iscritto: 26-06-2010 05:34:55
Post: 223
Localita'
Corte di Cassazione n° 20222/2011 – sanzioni amministrative – cumulo giuridico – 03.10.2011. - La Corte di Cassazione, con la sentenza in esame, avente ad oggetto un ricorso avverso un verbale per infrazione del Codice della Strada, ha ribadito il seguente principio "in tema di sanzioni amministrative, la norma di cui all’art. 8 della legge n. 689 del 1981, nel prevedere l’applicabilità dell’istituto del cosiddetto “cumulo giuridico” tra sanzioni nella sola ipotesi di concorso formale (omogeneo od eterogeneo) tra le violazioni contestate - per le sole ipotesi, cioè, di violazioni plurime, ma commesse con un’unica azione od omissione -, non è legittimamente invocabile con riferimento alla diversa ipotesi di concorso materiale - di concorso, cioè, tra violazioni commesse con più azioni od omissioni."
IP già iscritto
Pagina # 


Powered by ccBoard


Approfondimenti -  Giurisprudenza
Normativa - Prassi - Quesiti

Condividi su facebook

Disclaimer